Pane morbidissimo con Li.Co.Li

17 Ottobre 2019Elena Valsecchi

Le giornate scorrono, alcune lente in attesa di una telefonata, altre frenetiche tra lavoro, ospedale, spesa e gestione della casa e della famiglia…. Siamo sempre in attesa di buone notizie che forse verranno o forse no ma la vita continua per tutti ed ha sempre i suoi momenti belli ♥.

Capita di avere fortuna e di riuscire a panificare con ritmi rilassati lenti, che aggiustano tutte le ferite e appianano dossi e salite, così ancora una volta mi sono ritrovata con le mani in pasta cercando di allontanare i pensieri e far avvicinare la positività, e la panificazione ha questa magia.

Anche qui c’è l’attesa, la pazienza di rispettare i tempi di lievitazione, la cottura e poi bisogna costringersi a non farsi prendere dalla bramosia di tagliare quel pane ancora fumante e profumato ma a volte e dura… come nella vita del resto ♥.

Per le ricette di lievitati non improvviso mai ma mi affido a chi nel mondo delle blogger ha esperienza e bravura da vendere, ancora una volta ho rubato la ricetta ad Anna che reputo una delle regine del Web per quanto riguarda la panificazione naturale.

Un pane morbido da togliere il fiato con un profumo di vecchie cucine, di finestre aperte su prati coperti di foglie, un pane che sa di famiglia, di calore, di convivialità e mai come in questo periodo sento di averne un bisogno viscerale. L’unica accortezza che dovete avere e quella della pazienza, dovete assolutamente aspettare che sia freddo per poterlo gustare! Io vi ho avvisati eh? Poi lo so che è dura molto dura 🙂 .

Ma vediamo come fare! Siete pronti? Oggi si panifica ♥

 

Print Recipe

Pane morbidissimo con Li.Co.Li

Non indico nella ricetta i tempi di preparazione perché soprattutto per la lievitazione naturale ci sono davvero troppe varianti.

Ingredienti:

  • 300 gr farina di forza, Manitoba
  • 50 gr farina di segale
  • 200 gr acqua , a temperatura ambiente
  • 120 gr Li.Co.Li
  • 1 cucchiaino sale, fino

Preparazione:

  • 1)

    Nella planetaria mettete il Li.Co.Li, l’acqua e la farina impastate per un minuto circa e lasciate riposare 30 minuti in ciotola. (Autolisi)

  • 2)

    Aggiungete ora il sale e impastate per circa 4 minuti.

  • 3)

    In una teglia da pizza a bordi bassi (così da non spostare l’impasto), rivestita di carta forno spennellata con olio extra vergine di oliva, fate lievitare per 2 ore e 1/2 intervallando in questo tempo due giri di pieghe a libro.

  • 4)

    Trascorso questo tempo, trasferite l’impasto su un piano di lavoro infarinato e dategli la forma che preferite, io l’ho lasciato intero dandogli la forma di pagnotta che vedete nelle foto.

  • 5)

    Cospargete la pagnotta di farina e lasciatela lievitare per 15 minuti a temperatura ambiente, chiusa in una busta di plastica per alimenti.

  • 6)

    A questo punto ho trasferito la mia pagnotta in un cestino di lievitazione con un panno cosparso di farina e l’ho riposto a lievitare sempre a temperatura ambiente per 3 ore (il tempo che è servito a me per raddoppiare di volume).

  • 7)

    Accendete il forno a 250° statico creando il vapore con un pentolino pieno di acqua, e quando il pane sarà lievitato, versatelo direttamente dal cestino, fate due tagli sulla superficie per aiutare la lievitazione e mettetelo in forno abbassando la temperatura a 230° cuocete così per 10 minuti poi togliete il pentolino con acqua e continuate a questa temperatura per circa 30 minuti.

  • 8)

    Quando la crosta sarà ben colorata, proseguire per 5 minuti con la cottura a forno socchiuso, io mi aiuto con un cucchiaio di legno che incastro tra il forno e lo sportello.

  • 9)

    A cottura ultimata, spegnete il forno e lasciate riposare il pane per ancora 5 minuti a sportello socchiuso.

  • 10)

    Sfornate e fate raffreddare in piedi su una gratella.

Note:

Sentite che profumo meraviglioso? Ti mette in pace con il mondo intero, non siete d’accordo con me?

22 Comments

  • Laura De Vincentis

    24 Ottobre 2019 at 18:56

    Che bello questo pane, c’è tanta magia in quelle fette, il rito del pane fatto in casa, movimenti che fanno stare bene l’anima, la curiosità dell’attesa, il profumo meraviglioso che sprigiona in cottura. Esiste qualcosa di più bello? Un bacio grande

    1. Elena Valsecchi

      25 Ottobre 2019 at 14:49

      Ciao Laura, la magia della panificazione che bella cosa <3 davvero una terapia, un bacione e grazie!

  • Simona Milani

    22 Ottobre 2019 at 16:10

    questo pane è semplicemente favoloso…ci rimette in pace col mondo!
    I pensieri sono sempre tanti, e…pensiamo sempre positivo, vedrai che tutto si sistemerà…
    Ti abbraccio amica mia

    1. Elena Valsecchi

      24 Ottobre 2019 at 12:34

      Ciao cara Simo 🙂 si panificare davvero rincuora in molti momenti, un pane morbidissimo e profumato devi provare, un bacione e grazie!

  • Mile

    22 Ottobre 2019 at 15:52

    Ely, tu mi sembri proprio una combattente quindi se leggo che pure per te è dura mi viene da pensare che il periodo che stai passando sia proprio difficile… Che diamine prima o poi dovrà finire.

    La mia bravura con i lievitati non è uguale al piacere che provo nell’impastare e vedere la pasta crescere. Magia che si rinnova ogni volta. Terapeutica come in questo caso.
    Un abbraccio!

    1. Elena Valsecchi

      24 Ottobre 2019 at 12:35

      Eh purtroppo la situazione è abbastanza difficile ma si sopravvive e si combatte <3 ma la panificazione è una splendida terapia, grazie di cuore <3

  • Giovanna

    21 Ottobre 2019 at 12:12

    Metti le mani in pasta e ti dimentichi di tutto. Però tu non hai dimenticato come si panifica, questo pane è goloso. Come sempre in bocca al lupo e un abbraccio avvolgente!

    1. Elena Valsecchi

      24 Ottobre 2019 at 12:36

      Ciao Giovanna, accolgo il tuo abbraccio affettuoso come una vecchia coperta che riscalda cuore e anima, grazie!

  • edvige

    19 Ottobre 2019 at 16:26

    Sai che io ammiro chi panifica, non è nelle mie corde anche perchè noi abbiamo mangiato da sempre pochissimo pane per cui non vale la pena farlo, poi solo per due… bravissima come sempre.
    Buona fine settimana e grazie della visita.

    1. Elena Valsecchi

      24 Ottobre 2019 at 12:37

      Cara Edvige ma lo puoi surgelare e dura parecchio, grazie di cuore!

  • speedy70

    19 Ottobre 2019 at 14:12

    Fantastico questi pane Ely, complimenti!!!!

    1. Elena Valsecchi

      24 Ottobre 2019 at 12:37

      Grazie Simona, un bacio grande!

  • edvige

    18 Ottobre 2019 at 18:45

    Ammiro chi pianifica ma non fa per me
    Bravissima buona serata

    1. edvige

      19 Ottobre 2019 at 16:27

      PS. Il primo commento cortissimo l’ho fatto col cellulare e come al solito il dito parte,,,, questo dal fisso cancella uno. Ciaooo

      1. Elena Valsecchi

        24 Ottobre 2019 at 12:36

        Grazie tesoro!

    2. Elena Valsecchi

      24 Ottobre 2019 at 12:38

      <3 <3 <3

  • saltandoinpadella

    17 Ottobre 2019 at 17:14

    Si fare il pane è davvero terapeutico, rilassante, appagante. Ha sempre qualcosa di magico, ed è diverso ogni volta

    1. Elena Valsecchi

      17 Ottobre 2019 at 20:10

      Ciao Elena è vero è una magia che ogni volta si trasforma, dolce notte cara e grazie <3

  • Zeudi

    17 Ottobre 2019 at 16:15

    Veramente bellissimo il tuo pane, immagino il profumo in casa. Come te, anch’io panifico col li.co.li. e anche per me è una specie di meditazione, capace di calmare preoccupazioni e frenesie. Ciao!

    1. Elena Valsecchi

      17 Ottobre 2019 at 20:12

      Ciao Zeudi mi piace un sacco usare il Li.Co.Li è favoloso ed è sempre attivo! Hai detto la parola giusta meditazione, anche per me è così <3 un bacione, grazie e buona serata!

  • ipasticciditerry

    17 Ottobre 2019 at 13:24

    Proprio stamattina pensavo che nella vita non si finisce mai di tribulare 🙁 Fortuna che qualcosa di buono lo si trova sempre. Ottimo il tuo pane Ely, ti mando un abbraccio grande

    1. Elena Valsecchi

      17 Ottobre 2019 at 13:28

      Oh Terry ogni giorno ce n’è una nuova, sono positiva però ragazzi che fatica, ti abbraccio anche io con affetto <3

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Recipe Next Recipe

Example Colors

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close