L’ennesima torta di mele di Leopoldina

16 Marzo 2018Elena Valsecchi

Prep time:

Cook time:

Serves:

Marzo

E’ nevicato. Non è il tempo ancor
che mille e mille fior…
che mille e mille fior
mi fan beato.
C’inganna il sole col suo dolce ardor.
Le rondini anche lor
le rondini anche lor..
giungono, ma sole.

Poesia di Johann Wolfang Goethe

La luce filtrava leggera dalle persiane e Leopoldina si alzò senza fare rumore…. Il vento forte l’aveva svegliata e l’acqua che batteva sulle finestre non era di buon auspicio… “Ma come…” pensò “ieri c’era il sole e la primavera aveva fatto capolino nel prato, violette, narcisi e gli occhi della madonna erano spuntati e fioriti in poche ore e invece….” .

Si ricordo poi con un sorriso silenzioso quella antica poesia di Goethe e si rammentò che Marzo era così, un mese pazzerello e lunatico, che a volte sorrideva caloroso come il sole, e poi per nulla piagnucolava come un bambino capriccioso… Pazienza, e ridendo sotto i baffetti le venne in mente il detto che il suo papà in queste occasioni diceva sempre “Temp e cu al fa cum’è vor lù” 🙂 penso non abbiate bisogno della traduzione nevvero?

Il giorno prima visto la splendida giornata aveva fatto grandi pulizie in dispensa e ne erano usciti dei tesori che non sapeva neanche di avere, tante farine e legumi, spezie dimenticate insomma era stato proprio un bel lavoro di “repulisti” come diceva la sua mamma. Scese in cucina e ravvivò il fuoco che aveva ancora le braci accese e subito l’ambiente si riscaldò, mise il bollitore dell’acqua sulla stufa e l’accese. Preparò il tavolo per la colazione e poi aprì la porta e con l’ombrello aperto per riparasi dalla pioggia scrosciante, andrò a raccogliere i vasi dei fiori che il vento aveva fatto ruzzolare in cortile. Sentì un allegro vociare e accolse con gioia la baraonda che i topolini fecero entrando in cucina, un bacio frettoloso, una tazza di tè con qualche biscotto ai cereali e via, ognuno per la sua strada.

Gaetanino era partito all’alba per andare in città a fare un carico di merce per l’emporio. Leopoldina non lo invidiò, con quel vento e quella pioggia non era proprio la giornata adatta per un viaggio con il carro… Per fortuna non doveva uscire e così dopo le faccende domestiche si dedicò alla cucina. Raccolse sul grande tavolo di legno tutti i pacchetti di farina iniziati che aveva recuperato in dispensa e accese la radio per ascoltare un po di musica…

Quanno chiove – Pino Daniele

Accompagnamento perfetto per preparare una splendida torta di mele…

Ingredienti:

  • 50 gr di farina di mais fioretto
  • 50 di farina 00
  • 100 gr di farina d’avena
  • 50 gr di farina di farro
  • 50 gr di farina di riso
  • 180 gr di zucchero di canna chiaro
  • 3 uova
  • 1 tazza media di olio di riso
  • Il succo di un’arancia spremuta
  • Buccia grattugiata dell’arancia che avrete spremuto
  • 1 bustina di lievito per torte
  • 1 pizzico di sale
  • 2 mele tagliate a fettine
  • Succo di un limone spremuto
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia Bourbon in polvere
  • 2 cucchiai di zucchero di canna chiaro

Preparazione:

Per prima cosa pelate e tagliate le mele a fettine, irroratele con il succo di limone perché non anneriscono, aggiungete la vaniglia e la cannella e fatele riposare in modo che si profumino per benino.

Con le fruste montate per bene lo zucchero con le uova, scolate le fettine di mele ma tenete il succo di limone aromatizzato,  aggiungete la spremuta d’arancia, l’olio, pian piano le farine e poi il sale e solo per ultimo il lievito, se serve e l’impasto non è sufficientemente morbido aggiungete anche il succo di limone che avrete avanzato.

Imburrate e infarinate una teglia con cerniera apribile e versateci il composto. Disponete le fettine di mele sulla superficie  facendole affondare lievemente con le dita, spolverizzate con lo zucchero di canna ed infornate a 180° (forno già caldo) per circa 40/50 minuti, fatela prova dello stuzzicadente e sfornate. Fate raffreddare completamente su una gratella e godetevi questa delizia.

Leopoldina si sedette sulla sedia a dondolo e prese in mano l’uncinetto…. Stava facendo una coperta per la fidanzata del suo Romolino, era all’estero per studiare ma presto sarebbe tornata, doveva assolutamente terminarla per l’estate…

Sfornò la torta e la mise sul tavolo a raffreddare, preparò un tè caldo aromatizzato ai frutti di bosco e ascoltò il silenzio che la circondava… Si accorse della pioggia sui vetri, del vento che muoveva le fronde degli alberi, del cigolio che le ruote di un carro facevano, passando per la strada sterrata… Aprì la porta e il profumo intenso di terra bagnata la abbracciò, un insieme fresco, profumato, terroso e con un retrogusto fiorito la pervase… Marzo pazzerello le aveva portato un dono… La natura si stava risvegliando ♥

E con questo racconto accompagnato dalla torta davvero buonissima di Leopoldina vi auguro un piacevole fine settimana, sarà piovoso dicono ma noi sappiamo bene come renderlo piacevole…

Print Recipe

Nutrition

34 Comments

  • Mila

    23 Marzo 2018 at 11:06

    Buongiiiiiiiiiii
    Già le torte di mele io le adoro e poi questo mix di farine sono certa regalino profumi e gusti al palato ancora più accentuati.
    Complimenti

    1. Elena Valsecchi

      23 Marzo 2018 at 11:32

      Buon giorno a te dolce Mila! Queste farine sono un mix perfetto! Grazie e buon venerdi!

  • carla emilia

    20 Marzo 2018 at 11:08

    Tu copia la mia che io copio questa!!!! Un bacio a te e a Leopoldina 🙂

    1. Elena Valsecchi

      20 Marzo 2018 at 15:00

      Ciao Carla, mi sembra un ottimo scambio! Un bacione a te e grazie!

  • Serena

    20 Marzo 2018 at 0:41

    Ha un aspetto rustico ma confortante che invita ad una pausa per gustarla con tempi lenti sorseggiando un tè caldo lontani dalla frenesia del quotidiano. Deve essere una bontà, un abbraccio Ely

    1. Elena Valsecchi

      20 Marzo 2018 at 14:57

      Serena grazie hai centrato perfettamente lo scopo di questa torta, grazie cara!

  • Laura De Vincentis

    19 Marzo 2018 at 17:47

    Leopoldina è deliziosa. Fa tanto freddo anche qui e mi stoscaldando tenendo accanto una candelina alla cannella sorseggiando una tazza di tè. Ti dirò una fetta di questa torta così profumata e genuina come solo un dolce con le mele sa essere, ci sta proprio tutta! Un bacio

    1. Elena Valsecchi

      19 Marzo 2018 at 21:29

      Laura ciao! Si con una tisana e il profumo della candela alla cannella sarebbe perfetta, grazie cara e buona serata!

  • Chiara

    18 Marzo 2018 at 23:05

    qui il freddo è ritornato e la bora soffia impetuosa…Cosa darei per una fetta di questa torta, l’aspetto è rustico e goloso come piace a me ! un bacione e buona settimana

    1. Elena Valsecchi

      19 Marzo 2018 at 21:27

      Ciao Chiara fa di nuovo freddo anche qui, penso di rifarla prestissimo così ci coccoliamo un pochino, grazie e buona settimana a te!

  • daniela64

    18 Marzo 2018 at 18:00

    Adoro le torte di mele per me sono un vero comfort food. Mi piace moltissimo questa tua ricetta La segno e la provo prestissimo . Un abbraccio, Daniela.

    1. Elena Valsecchi

      19 Marzo 2018 at 21:28

      Ciao Daniela, hai ragione le torte di mele sono sempre buone, spero ti piaccia! Un bacione e grazie!

  • SIMONA MALERBA

    18 Marzo 2018 at 14:26

    cara Ely, le torte di mele non sono mai troppe e sono sempre piene di fascino 🙂 Mi piace il mix di farine, immagino il profumo in casa, perfetto rimedio contro il grigiore della pioggia. Un abbraccio, a presto 🙂

    1. Elena Valsecchi

      19 Marzo 2018 at 12:57

      Ciao Simo, si devi dire che il mix di farine è indovinatissimo, era profumatissima e buona! Grazie e buona settimana!

  • Natalia

    18 Marzo 2018 at 8:03

    Io Leopoldina me la vedo un po’ come nonna Papera: il suo forte sono proprio le torte di mele.
    Adorabile.
    Buona domenica.

    1. Elena Valsecchi

      19 Marzo 2018 at 12:58

      Natalia grazie, si devo dire che per molti versi assomiglia alla nonna più famosa del mondo del fumetto 🙂 un bacione!

  • Elena

    17 Marzo 2018 at 20:04

    le torte di mele sono sempre speciali! interessante mix di farine … deve essere deliziosa!

    1. Elena Valsecchi

      19 Marzo 2018 at 13:00

      Ciao Elena, è davvero golosissima, grazie e buon lunedì!

  • Lisa G

    17 Marzo 2018 at 15:01

    E’ sempre un piacere seguire le avventure di leopoldina e con una fetta di questa deliziosa torta, la magia sarebbe perfetta. Complimenti eli, la lista degli ingredienti è speciale. Un abbraccio e buon sabato

    1. Elena Valsecchi

      17 Marzo 2018 at 18:55

      Carissima Lisa sei troppo gentile, si queste farine residui trovati nella dispensa sono state un mix perfetto! Buon sabato a te e grazie di cuore 🙂

  • speedy70

    17 Marzo 2018 at 14:46

    Ho un debole per i dolci di mele…. ottima cara!

    1. Elena Valsecchi

      17 Marzo 2018 at 18:56

      Simona grazie davvero! Buona serata!

  • zia Consu

    17 Marzo 2018 at 9:30

    Fantastico post e meravigliosa questa torta che accompagnerebbe degnamente le mie colazioni del we ^_^

    1. Elena Valsecchi

      17 Marzo 2018 at 18:57

      Ciao Consu, si devo dire che la colazione aveva un sapore diverso 🙂 grazie cara e buon sabato!

  • Daniela

    16 Marzo 2018 at 21:57

    Quanto mi piacciono le storie di Leopoldina…quasi quanto la torta di mele in tutte le sue innumerevoli ricette 🙂
    Un bacione a te e a Leopoldina ^_^
    Buon fine settimana.

    1. Elena Valsecchi

      17 Marzo 2018 at 9:15

      Ciao Dany, grazie di cuore e buon fine settimana! Un bacione 🙂

  • Simo

    16 Marzo 2018 at 19:14

    Le torte di mele hanno sempre qualcosa da raccontare….Leopoldina ci ha regalato una storia ed una ricetta meravigliose!
    Un bacio amica
    P.s: sulla frase…non posso che confermare. 😉

    1. Elena Valsecchi

      17 Marzo 2018 at 9:16

      Simo grazie di cuore, sapevo che la frase era nelle tue corde e in quelle della nonna Gina, un bacione e buon fine settimana cara 🙂

  • Francesca

    16 Marzo 2018 at 18:28

    Fiabe, delicatezza, torta di mele, impasto soffice… la serenità ha questo sapore e questa consistenza! E non c’è nulla che possa somigliare a questo dolce, che possa fare lo stesso effetto positivo, che possa svegliare in tutti noi ricordi speciali, senza tempo… possono passare tutte le stagioni del mondo, ma la torta di mele resta lei, immutata e immutabile, salda e al centro della nostra tavola e della nostra vita! Se poi la si gusta con la voce di Pino Daniele, mentre la natura è pronta per la primavera e per il risveglio…

  • edvige

    16 Marzo 2018 at 18:23

    Buona gli strudel o torte di mele che posso ovviare allo zucchero ogni tanto le faccio anche per me mi piacciono molto ma uso sempre le mele grammy che sono più acide ed hanno un indice glicemico più basso delle altre. (Se vuoi altre cozze…..ti ho lasciato un link sul tuo commento) bacioni.

  • Ipasticciditerry

    16 Marzo 2018 at 14:56

    Mi piace il mondo di Leopoldina, mi ricorda tempi lontani e focolai domestici … Immagino che lo zucchero lo monti con le uova, vero? Non le trovo scritte da nessuna parte. Buona la tua torta di mele, anzi di Leopoldina 💜 Buon fine settimana a te Elena

    1. Elena Valsecchi

      16 Marzo 2018 at 15:03

      Ciao Terry, si ho perso per strada le uova, ora ho corretto grazie! Adoro Leopoldina e il suo mondo, vorrei che fosse il mio, e in fondo in fondo un pochino lo è 🙂 Leopoldina ringrazia! Un bacione e grazie!

  • Rebecka

    16 Marzo 2018 at 8:45

    Per una torta così…Lo dicevo ieri a Francesca di Pane, Vino e zucchero che io per una torta di mele potrei rinunciare perfino al cioccolato. La torta di mele ha in se tutto quello che serve a pancia, a cuore, a spirito. Ti affranca dalle fatiche della giornata e perfino del mondo, mentre la mangi.
    Questa tua ha un aspetto così sofficcioso, morbidoso, non è troppo dolce e ha il sentore agrumato come piace a me, ancora un po’ invernale, visto l’andazzo fuori.
    Un abbraccio cara Ely

    1. Elena Valsecchi

      16 Marzo 2018 at 12:39

      Ciao carissima Rebecka, si hai ragione la torta di mele fa fare pace con il mondo intero, con questo tempo poi è perfetta, ma ogni stagione poi ha la sua torta di mele, un bacione e grazie!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Recipe Next Recipe

Example Colors

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close