Torta di carote “paradisiaca”

Sabato pomeriggio è stato un pomeriggio molto produttivo, ho preparato tante cosine buone per rendere il fine settimana dolce e speciale. Questa torta l’ho preparata per Lucia, non ama molto le verdure e come da tipica adolescente ama riempirsi di “schifezzine”, cerco di non comprarne ma si sa a volte per un aperitivo serve una patatina, oppure il barattolo di Nutella con l’iniziale di un figlio o qualche pacchetto di biscotti da tenere per emergenza, ma la torta di carote è una delle sue preferite. Ho la mia ricetta fidata ma mi piace sperimentare e cercare nuove idee. E così l’ho trovata sul blog di Alice, pensate l’avevo commentata ben 6 anni fa e ora è arrivato il momento di assaggiarla. In assoluto la torta di carote più buona che esista, almeno per me….

Ho modificato leggermente la ricetta, ma il risultato lo definirei “paradisiaco”, si scioglie in bocca, credetemi!


Ingredienti:

  • 100 gr di carote pulite
  • 150 gr di mele pulite
  • Il succo di 1/2 limone
  • 100 gr di farina 00
  • 40 gr di farina macinata a pietra Grano Cappelli
  • 5 gr di bicarbonato
  • 3 gr di lievito per dolci
  • 100 gr di zucchero
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 70 gr di olio di semi vari
  • Un bicchierino scarso di Marsala
  • La buccia grattugiata di 1/2 arancia
  • 60 gr di nocciole tritate (io non le ho messe perché mi sono dimenticata)
  • Zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Tagliate le mele e irroratele con il limone, poi in un mixer tritate le carote con le mele e il succo del limone, setacciate le farine con i lieviti e aggiungeteli con tutti gli ingredienti nel mixer, mescolate per qualche istante e versate nella teglia che avrete imburrato e infarinato. Cuocete in forno già caldo a 180° – statico, per 35/45 minuti. Controllate sempre la cottura con lo stuzzicadente e sfornate. Lasciatela raffreddare completamente prima di tagliarla, è morbidissima e delicatissima, io ho dimenticato di aggiungere le nocciole tritate ma il risultato è comunque favoloso, ve lo posso giurare!!!


Una torta che è perfetta come fine pasto, ma anche per la colazione o la merenda. Sana, leggera è davvero “paradisiaca”, direi il dolce perfetto anche per chi sta attento alla linea.

Vi auguro una buona settimana e vi do appuntamento al prossimo post ♥

34 comments on “Torta di carote “paradisiaca”

  1. Beh allora la devo provare! Io adoro frutta e verdura e anche io mio nipotino più grande, mi segue con piacere.

    Si, anche io lavoro ai ferri e preparo golfini e cappellini per i miei nipotini. Con l’uncinetto invece, in passato ho fatto tende e centrini, ora sto facendo delle presine da cucina.

    1. Ciao Elena, la mela secondo me la rende sublime, umida e morbidissima, ma sai che invece non volevo pubblicarla perché le foto non erano granché ma poi mi sono detta, la torta è buonissima è un peccato non postarla, grazie mille!

  2. A me le carote piacciono sopra tutto quello che fanno parte per la carne lessa/brodo.
    Purtroppo non posso sono troppo dolci per me e quindi quello che ha indice glicemico alto devo cercare di eliminare….è dura. La passo a figlia lei non ha ancora problemi. Buona serata e settimana.

  3. Anche in casa mia la nutella non manca mai, più per il papà che per i figli a dire il vero.
    Questa torta è fantastica, è da tanto che non ne preparo una e riprovo a proporla ai più piccoli.
    Segno la tua versione.
    Baci

  4. Cercavo giusto una torta di carote dall’esito sicuramente buono. Ne ho provate diverse viste in giro, con risultati quanto meno discutibili… Perciò ti ringrazio due volte. Stupendo blog, dimenticavo 🙂

    1. Ciao Letizia grazie!!!! Guarda io l’ho già rifatta 3 volte, una l’ha fatta Lucia per la lezione di inglese, e le mie colleghe e amiche continuano a riproporla, quindi direi che è la ricetta perfetta, almeno per me! Baci

  5. Ciao Ely, davvero molto interessante il tuo blog. Ci sono molti spunti per realizzare fantastiche ricette! Questa per esempio mi piace molto, la proverò e ti farò sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *