Pesto di rapa bianca #seguilestagioni

7 Gennaio 2019Elena Valsecchi

Prep time:

Cook time:

Serves:

Ma felice anno nuovo a tutti voi! Qui tra la preparazione del Natale e un bruttissimo colpo della strega che mi ha immobilizzato fino al nuovo anno sono rimasta bloccata in tutti i sensi…. Volevo postare i miei auguri di Buon Natale, le mie ricette di regali natalizi ma tutto è sfumato in un bel niente, pazienza 🙂 .

Ci ritroviamo in questo nuovo anno come sempre con tanti tanti progetti. Davvero voi non ne avete fatti? Io ho una lunga lista che sicuramente resterà tale, ma è comunque bello progettare per il futuro non credete? Bene, iniziamo con una ricetta dedicata a #Seguilestagioni ed io ho scelto le rape, in particolare le rape bianche che non avevo mai provato. Hanno un gusto delicatissimo che mi ha conquistato, infatti le abbiamo consumate sia con questo pesto, sia in una vellutata e anche semplicemente in insalata.

Una ricetta semplicissima con pochi ingredienti per non contaminare questo gusto così semplice e delicato che ci è piaciuto moltissimo!

Ingredienti:

  • 3 rape bianche
  • 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 1/2 bicchiere di acqua
  • Sale, pepe, noce moscata q.b.
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva per l’emulsione
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva per la cottura
  • 5 noci
  • Qualche fogliolina di timo fresco a piacere

Preparazione:

In un tegame fate cuocere le rape bianche che avrete pelato, lavato e tagliato a tocchetti, con l’olio extravergine di oliva e il mezzo bicchiere d’acqua. Salate e pepate, aggiungete la noce moscata e coprite con un coperchio per circa 10 minuti. Quando risulteranno morbide spegnete e lasciate raffreddare.

Ora mettete le rape, con l’olio, il Parmigiano Grattugiato, il timo e le noci (tenetene da parte qualche pezzettino per la decorazione se vi piace) in un boccale alto e con un frullatore ad immersione frullate tutto fino a quando avrete ottenuto una purea vellutata e densa. Conservate il vostro pesto in un vasetto di vetro con chiusura ermetica e potete consumarlo spalmato sui crostini come aperitivo o come condimento di una pasta, vi sorprenderà per la sua bontà e delicatezza, credetemi!

Qualche informazione sulle rape bianche se come me ne eravate totalmente sprovvisti:

Le rape bianche fanno parte della famiglia delle crucifere insieme a cavoli e broccoli. Apportano principi nutrizionali elevati e pertanto andrebbero inserite regolarmente nell’alimentazione.

La rapa rientra negli ortaggi amidacei, ma in realtà contiene solo 1/3 delle calorie di una patata. Una porzione bollita di rape, equivalente ad una tazza, infatti apporta solo 51 calorie.

La stessa porzione fornisce 21 mg di magnesio, 76 mg di calcio e 407 mg di potassio, minerali utili per prevenire osteoporosi e l’incidenza di malattie come l’artrite reumatoide. Una porzione di rape apporta anche 26 mg di vitamina C, potente antiossidante e quindi ad azione antinfiammatoria utile sopratutto per la prevenzione dell’asma e vitamina A.

Ma al di là delle calorie quali benefici apporta il consumo di rape sulla salute?

Le rape contengono fitonutrienti chiamati indoli che prevengono l’insorgenza di patologie tumorali a carico del colon-retto e del polmone.

Questi ortaggi contengono anche dei composti a base di zolfo, glucosinolati, che oltre a contribuire nella prevenzione del cancro, agiscono da antibatterici, antimicotici e antiparassitari.

Elevato l’apporto di vitamina K ad azione antinfiammatoria, utile per la prevenzione di patologie cardiovascolari.

L’alto contenuto di fibre presenti nelle rape aiuta chi deve perdere peso in quanto regola il metabolismo e favorisce la salute del colon.

Cautela nel consumo per i soggetti ipotiroidei in quanto le rape sono alimenti goitrogeni, infatti rallentano l’attività della tiroide e interferiscono con l’assorbimento dello iodio, essenziale per chi soffre di questa patologia. (fonte)

Qui trovate l’immagine con gli ingredienti di stagione che troviamo sui banchi del mercato e dall’ortofrutta

E come sempre vi invito a visitare i siti delle mie “colleghe” per vedere cosa hanno escogitato per questo mese di gennaio!

 

Lisa Verrastro – Lismary’s Cottage
Alisa Secchi – Alisa design,sew and Shabby Chic
Enrica Coccola – Coccola Time
Beatrice Rossi – Beatitudini in cucina
Sisty Consu – I biscotti della zia
Miria Onesta – Due amiche in cucina
Maria Martino – La mia casa nel vento
Anna Marangella – Ultimissime dal forno
Susy May– Coscina di pollo
Simona Milani – Pensieri e pasticci
Francesca Lentis – Crudo e cotto
Monica Costa- Fotocibiamo
Ilaria Lussana Biologa nutrizionista
Ilaria Talimani – Soffici

Potete seguirci anche su facebook e su Pinterest vi aspettiamo!

Print Recipe

Nutrition

20 Comments

  • cat

    10 Gennaio 2019 at 23:48

    mmmmm ma perchè non mi è mai venuto in mente di farci un pesto?!
    Impazzisco per le rape e tutte le loro sorelle, già me lo vedo spalmato su una bella fetta di pane di segale.
    Se le trovi ancora, prova a tagliare le rape a quadrotti non troppo piccoli e a lessarle nel latte con qualche grano di pepe…sorprendenti.
    Un saluto goloso il cat

    1. Elena Valsecchi

      13 Gennaio 2019 at 10:59

      Cat ciao e buon anno! Nel latte? caspita appena le ricompro provo la tua ricetta, mi piacciono così tanto! Grazie di cuore e buona domenica!

  • zia Consu

    9 Gennaio 2019 at 21:02

    Davvero molto interessante questa ricetta..io non resisterei alla tentazione di gustarla così..semplicemente al cucchiaio 😛

    1. Elena Valsecchi

      13 Gennaio 2019 at 11:00

      Consu effettivamente io me la sono gustata così, ma è perfetta anche come condimento sulla pasta, insomma un ortaggio tutto da scoprire 🙂 grazie!

  • Lisa G

    8 Gennaio 2019 at 11:02

    Che pesto invernale meraviglioso, cara Elena. Buon anno , che sia davvero luccicante, un abbraccio

    1. Elena Valsecchi

      8 Gennaio 2019 at 17:29

      Ciao Lisa, grazie per gli auguri che ricambio di cuore, un pesto un po’ diverso 🙂

  • Natalia Piciocchi

    8 Gennaio 2019 at 6:56

    Come ti capisco. Il colpo della strega è bruttissimo: io l’ho preso una volta ed è stato terribile.
    Non ho mai provato la rapa bianca. Devo iniziare a coltivarla. Molto carina la presentazione di questa ricetta. Baci e buona giornata.

    1. Elena Valsecchi

      8 Gennaio 2019 at 17:30

      Ciao Natalia, davvero un dolore che non ho mai provato. Provala, perchè è molto molto delicata e piacevole come gusto 🙂 , grazie!

  • Laura De Vincentis

    7 Gennaio 2019 at 23:33

    Eh caspiterina ho letto della tua disavventura alla schiena… mannaggia! Lista dei buoni propositi per l’anno nuovo? Come sempre lunga come una Quaresima ma mai che riesco a portarla a termine… anzi! Molto particolare questo pesto di rapa bianca, è la prima volta che lo vedo e sarei proprio curiosa di assaggiarlo. Un bacio

    1. Elena Valsecchi

      8 Gennaio 2019 at 17:31

      Ciao Laura, io sono bravissima a fare le liste e bravissima a non rispettarle 🙂 l’ho scoperta da poco anche io e devo dire che mi ha piacevolmente sorpreso 🙂 , grazie!

  • Daniela

    7 Gennaio 2019 at 22:06

    Pesto di rapa bianca? ma va provato subito ^_^
    Che bella ricetta che ci hai proposto.
    Un bacio e buon inizio di settimana

    1. Elena Valsecchi

      8 Gennaio 2019 at 17:32

      Ciao Dany grazie cara, si provalo vedrai che buono 🙂

  • edvige

    7 Gennaio 2019 at 18:38

    Ottimo io penso che anche chi ha problemi una a tantum non fa male e la quantita e la costante assunzione che poi crea problemi. Da provare mi attira le rape mi piacciono molto. Buon proseguimento.

    1. Elena Valsecchi

      8 Gennaio 2019 at 17:32

      Ciao Edvige, si penso che mangiato una volta ogni tanto non crei problemi anche a chi ha problemi di salute, grazie cara! Un bacione!

  • speedy70

    7 Gennaio 2019 at 13:38

    Fantastico questo pesto, mi piacciono molto le rape, grazie!!!!

    1. Elena Valsecchi

      8 Gennaio 2019 at 17:33

      Ciao Simona ma grazie a te!

  • Monica

    7 Gennaio 2019 at 13:36

    Ma dai…sai che non le ho mai assaggiate neppure io anche se in realtà mio zio le coltiva (devono essere finite anche in qualche nostra foto…come comparse!) e quindi le ho già viste diverse volte! Ora mi hai incuriosito, la prossima volta che mi capitano le proverò senz’altro seguendo i tuoi consigli!!!

    Un abbraccio grande
    moni

    P.S.
    Sono felice di sapere che ora stai meglio!!
    Anch’io faccio liste chilometriche…e finisco sempre per disattenderle!! Che nervi!!

    1. Elena Valsecchi

      8 Gennaio 2019 at 17:34

      Ciao Monica, davvero anche io le ho scoperte per caso e così le ho comprate 🙂 grazie cara, ora sto meglio ma un male così davvero non l’ho mai provato 🙁 …

  • Simona Milani

    7 Gennaio 2019 at 13:04

    che delizia, quando sento la parola “pesto” le mie orecchie si raddrizzano…pensa che ne ho fatto uno anche io per la nostra rubrica! 😉 Questo debbo provarlo, deve essere tanto delcato…
    Buon anno nuovo amica mia, solo cose belle per te e per noi!

    1. Elena Valsecchi

      8 Gennaio 2019 at 17:35

      Ciao Simo cara eh già al pesto, qualunque esso sia non si resiste 🙂 or vengo a leggermi la tua ricetta, buon anno a te con l’augurio che sia un anno sereno e gioioso <3

Comment ReplyCancel Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Recipe Next Recipe

Example Colors

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close