Scarola stufata #Seguilestagioni

4 Marzo 2019Elena Valsecchi

Prep time:

Cook time:

Serves:

Rallentare”, alzare lo sguardo e prendersi del tempo per riscoprire l’autenticità dei gesti e degli attimi che accompagnano la nostra vita. Prendersi una pausa per riconsiderare il ritmo della propria vita, per non farsi travolgere dallo sconforto e dalla frenesia, nel privato, nel lavoro e nel tempo libero. È ora di riscoprire la lentezza e anche la noia, in una società che ci vede sempre di corsa e in cui i pochi spazi di relax a nostra disposizione vengono a volte vissuti come una perdita di tempo.

Ho salvato tempo fa questo pensiero che ho trovato nel web e oggi ho pensato che fosse adatto al periodo di vita che sto vivendo. Mi sono accorta di essere più lenta ma non meno attiva o curiosa, forse spendo il mio tempo in maniera diversa e tutto cambia quando si guarda la vita con occhi e modalità diverse.

Sono tante le cose che riempiono la mia vita, famiglia, lavoro, amici, hobby, parrocchia e molto altro e mi sono accorta che a tutto devo dedicare il tempo necessario. Il blog per esempio non mi sono accorta di aver fatto trascorrere un mese dal post precedente, ho fatto altro, molto, e questo mi ha fatto riflettere sul mio fare… Mi sento attiva e piena di curiosità verso tantissime cose e non sono più disposta a lasciarle da parte, un pezzettino di tempo per ogni cosa da fare con calma e apprezzando anche i momenti di tranquillità e si, anche di noia 🙂 .

Torniamo con questo post all’appuntamento consueto di #SEGUILESTAGIONI e per questo post ho pensato ad una scarola stufata che è stata una vera scoperta. Un sapore amarognolo addolcito dalle albicocche secche e dalle olive taggiasche saporite, davvero un secondo gustosissimo!

Ingredienti:

  • 3 cespi di scarola lavati e tagliati grossolaneamente
  • 5 acciughe sott’olio
  • 3 spicchi d’aglio
  • 2 cucchiai di olive taggiasche
  • 7 albicocche secche
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • 1 bicchiere di vino bianco

Preparazione:

In una padella fate soffriggere l’olio con gli spicchi d’aglio, aggiungete la scarola e fatela saltare qualche minuto, mettete le acciughe, le albicocche e le olive, bagnate con il vino bianco aggiustate di sale e pepe e portate a cottura. Servire ben caldo sia come secondo oppure su delle fette di pane abbrustolite. E’ un piatto velocissimo ma molto molto gustoso credetemi.

Ed ecco come di consueto la lista della spesa del mese di Marzo mi raccomando solo frutta e verdura di stagione 🙂

 

Ecco qui anche le altre ricette che partecipano a questa rubrica:

Lisa Verrastro – Lismary’s Cottage
Alisa Secchi – Alisa design,sew and Shabby Chic
Enrica Coccola – Coccola Time
Beatrice Rossi – Beatitudini in cucina
Sisty Consu – I biscotti della zia
Miria Onesta – Due amiche in cucina
Maria Martino – La mia casa nel vento
Anna Marangella – Ultimissime dal forno
Susy May– Coscina di pollo
Simona Milani – Pensieri e pasticci
Francesca Lentis – Crudo e cotto
Monica Costa- Fotocibiamo
Ilaria Lussana Biologa nutrizionista
Ilaria Talimani – Soffici

Potete seguirci anche su facebook e su Pinterest vi aspettiamo!

Vi lascio un saluto affettuoso nell’attesa di rileggerci con un nuovo post e con nuovi racconti! Buona serata a tutti voi ♥

Print Recipe

Nutrition

6 Comments

  • Laura De Vincentis

    11 Marzo 2019 at 14:58

    Vangelo! Condivido ogni tua singola parola! E mi godo questo prelibato contorno. Un abbraccio

    1. Elena Valsecchi

      28 Luglio 2019 at 16:25

      Eh tesoro grazie a te!

  • Simona Milani

    9 Marzo 2019 at 8:15

    ohhhh…parole sante, come hai ragione amica mia!
    Amo la scarola, stufata la faccio spesso ma con questo accostamento devo sperimentare 😉
    Un bacione grande e a presto

  • Daniela

    6 Marzo 2019 at 23:14

    Ma che bella idea l’aggiunta delle albicocche! Complimenti, ottima proposta ^_^
    Un bacio

  • Lisa G

    5 Marzo 2019 at 15:53

    Lo dico spesso a mio figlio che bisogna anche sapersi annoiare !!!!!! comunque la tua scarola mi piace tantissimo, specie con l’aggiunta delle albicocche . Un abbraccio grande cara Ely

  • edvige

    5 Marzo 2019 at 15:36

    A parte le aggiunte delle albicocche questo piatto me l’ha insegnato un capitano di mare in pensione in campeggio a Sapri (Salerno). Favoloso lui ci metteva tante acciughe, quasi niente di olive e non vino ma, ridi pure, metteva un goccio di acqua di mare ovviamente filtrata senza sabbia 🙂 buonissime. Io le faccio ogni tanto senza acqua di mare ma anch’io vino e ci metto le olive, albicocche no dolci per me. Piatto invitante. bravissima e buona giornata.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Recipe Next Recipe

Example Colors

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close