La torta salata più buona del mondo ovvero…

Torta salata di patate, speck, asiago e panna con qualche foglia di timo, insomma ‘na botta de vita 🙂 e non poteva essere diversa visto che il cuoco questa volta è Pietro, il mio secondogenito super creativo e super critico in cucina. Vi basti sapere che capisce quando cambio dado, se la carne che cucino è fresca o scongelata, se si cambia vino nello sfumare un arrosto, giuro! Oggi la cucina della Ely è sua, io ho fatto solo le foto 🙂 e ovviamente l’ho mangiata. Abbiamo battezzato questa torta salata come la più buona (e super super calorica 🙂 ) che è passata nella nostra cucina.

Ingredienti per una teglia rettangolare

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
600 gr di patate
2 uova
100 gr di speck tagliati a filetti o cubetti (li trovo al super già confezionati)
100 gr di asiago tagliato a tocchetti
200 ml di panna da cucina
50 gr di lardo affettato sottile sottile
Timo fresco
Sale e pepe q.b.

Preparazione

Per prima cosa lavate le patate e lessatele con la buccia (Pietro le ha cotte con la pentola a pressione), quando saranno cotte schiacciatele con lo schiacciapatate – trucchetto, non sbucciatele ma tagliatele a metà e la buccia rimarrà sul fondo dello schiacciapatate, basta eliminarla ad ogni patata che metterete nello schiacciapatate 🙂 – poi in una terrina mettete le patate e tutti gli altri ingredienti, tranne il lardo e il timo. Mescolate bene e lasciate riposare 10 minuti in modo che i sapori si mescolino bene. Stendete la pasta sfoglia in una teglia rettangolare ricoperta di carta forno (quella compresa nella confezione) e stendete l’impasto, potete aiutarvi con un cucchiaio bagnato con l’acqua, così non farete fatica a livellare bene il composto, per finire guarnite con le fette di lardo e il timo. Cuocete in forno caldo statico a 220° fino a quando la sfoglia risulterà gonfia e dorata. Spegnete e lasciate riposare in forno con lo sportello aperto per 5 minuti. Servite tiepida e non caldissima, solo così sverrete dalla bontà e non lo dico per amore di mamma (che comunque si è elevato all’ennesima potenza 🙂 ) ma perché così esalterete tutti i sapori di questa meraviglia.

Ecco qui la ricetta che sul mio profilo facebook ha spopolato alla grande, mannaggia a lui, ma posso esserne fiera e lo dico senza falsa modestia, quando vedo che i miei figli se la sanno cavare nelle pulizie di casa e in cucina (senza fare grandi cose, non pensate troppo bene 🙂 ) mi rendo conto che forse è anche un po’ merito nostro se che riusciranno a sopravvivere una volta usciti di qui 🙂

Buona giornata a tutti voi!

Salva

Salva

58 comments on “La torta salata più buona del mondo ovvero…

    1. ciao Lilli, sul calorico non si discute 🙂 ma è davvero molto molto buona 🙂 e “deve” imparare a cucinare oramai ha 18 anni è tempo che si diano una mossa 🙂 Un bacione e grazie!

  1. Finalmente una quiche: le adoro e sono sempre alla ricerca di nuove idee per farcirle, ma in giro tra i blog ne vedo meno di un tempo… temevo fossero passate di moda… lieta di trovarne una, soprattutto perché preparata da un esponente della nuova generazione!

  2. ommamma! Che buona questa torta salata. Complimenti a Pietro… ma anche alla mamma che ha saputo educare il suo palato così bene. Insomma, ne godiamo anche noi. Detto questo devo dirti che anche la foto non scherza perché giuro che m’ha fatto venire l’acquolina… Ti segnalo un piccolo refuso negli ingredienti: rotolo di sfoglia rettangolaRE… scusami, ma ho pensato che avresti gradito che qualcuno ti segnalasse la svista per poter correggere.
    Con molto, moltissimo ritardo rispondo anche qui ai quesiti che mi hai lasciato nel post dei fagioli al forno: la melassa di barbabietola io l’ho comprata in un negozio equo solidale, che però ha anche un sacco di altre robine “strane”; sicuramente però la trovi anche da Natura Sì. per la radio, invece, non c’è frequenza, è una radio che trasmette sul web, quindi basta andare sul sito di Radio Big World, cliccare sulla pagina Podcast e trovi la mia trasmissione, che c’intitola Cum Grano salis. Un metodo anche più semplice è dalla pagina del mio blog (Podcast – le mie ricette alla radio). Detto questo ti faccio tantissimi auguri per questo tuo nuovo spazio che già mi sembra bello, bello, bello e in cui “mi sento a casa”. Un bacione

    1. Fausta benvenuta! E grazie per la correzione, leggo e rileggo e poi zac eccoli li! Peril palato di Pietro è un dono di natura, nessuno in casa è così “sofisteco”, ecco allora vado a cercare al NaturaSi e clicco sul link per la radio così ti sento dal vivo!!!! E grazie per tutto! Un abbraccio grande!

  3. Ciao Ely, ma che bravo tuo figlio, questa torta è splendida e molto appetitosa. Del resto, li ha abituati talmente bene (il tuo blog è pieno di delizie) che è normale che siano esigenti e buongustai. Bravissimo Pietro. Ciao!!

    1. Ah ecco Lisa, meno male che non siamo gli unici che ci coccoliamo con queste delizie caloriche! Il lardo dona una morbidezza favolosa, prova e poi mi dici, un bacione e buona serata!

  4. Sarà anche molto calorica, ma visti gli ingredienti deve essere veramente di una bontà unica, assolutamente da provare e….. chissà che anche il mio Pietro segua le orme del tuo bravissimo figlio, che belle soddisfazioni vero Ely???!!!
    Baci

  5. Ciao Ely complimenti al tuo piccolo grande chef…una vera bomba di bontà questa torta salata. E Complimenti alla mamma che e’ riuscita a trasmettere la passione per il buon cibo. Anche in maniera velata le mamme riescono con i loro gesti ad insegnare ai figli l’indipendenza, partendo dalle piccole cose. Buona serata Luisa

    1. Ciao Luisa, si lui segue spesso quello che faccio e devo dire che l’essere stato uno scout in passato, purtroppo ora non lo è più, lo ha aiutato tanto per l’arte di arrangiarsi 🙂 Grazie e buon pomeriggio!

  6. ma perchè le cose più buone sono quelle che ingrassano di più? Questa torta salata farà la felicità di mio figlio Marco che invece qualche chiletto dovrebbe proprio metterlo su, l’intervento al braccio l’ha spossato….Io assaggerò una microfetta…

    1. Chiara come ti capisco ma credimi questa è davvero spettacolare, preparala per Marco così si tira un po’ su!!! Un bacione e auguri per la sua guarigione!
      p.s. Non una microfetta, una fettona intera, anche tu sei sotto stress 🙂

  7. Eh si na’ botta di vita è l’espressione esatta per questa torta salata e dal sapore intenso. Io adoro il salato per cui solo a vederla ne anelo una fetta. Brava Ely belle anche le foto complimenti

  8. Le mele buone, non cadano lontano dell’albero…sembra ieri che leggevo della tua ciurma e del capitano, e oggi sono talmente cresciuti che sono bravissimi anche in cucina.
    Grande Pietro e grande mamma

  9. Apperò, certo che se ha questa abilità gustativa forse dovrebbe provare a coltivarla. Stai pur sicura che non avrà problemi quando se ne andrà di casa. Il piccolo chef ha fatto una torta favolosa, ma tu però l’hai valorizzata con delle foto stupende.

    1. Ciao Elena eh già ha queste doti ma per il momento le tiene solo per criticare 🙂 il quasi 18enne ti ringrazia, anche se per me rimarrà sempreil piccolo bimbo biondo con due fanali azzurri al posto degli occhi 🙂 Grazie di cuore!

  10. Meravigliosa gnam gnam da un pò di tempo mi dedico a queste torte salate. Veloci e sempre diverse anche in caso di riciclo. Goduriosa preso nota di tutto. Buona serata.

  11. Quando arrivo qui, mi sento come a casa. Coccolata dai profumi che si espandono per tutta la cucina. Ammaliata dai gesti semplici, da quella condivisione dove trapela l’amore…
    La tua torta è splendida e le foto meravigliose! Ti abbraccio :)))

  12. Beh certo, di sicuro un pò di merito è anche vostro, bravissima. Almeno si sapranno arrangiare e non moriranno di fame. Fai tanti complimenti a Pietro, questa torta salata sarà anche super calorica ma che buonaaaaaa!!! Un bacione a te Ely

    ps. complimenti anche per il risotto che non mancherò di replicare nella mia cucina. Adoro anche io il sapore della pizzaiola.

  13. Ehhhh….certo, in quanto a calorie non si scherza qui…mi sembra di vedere mia figlia, quando ci si mette non bada agli ingredienti!!! Però…che buona deve essere, una favola!
    Bravo Pietro!!!!

  14. che golosa questa torta salata! non faccio fatica a credere che sia una bomba di sapori e profumi, mi fa venire una fame incredibile solo a vederla in foto 🙂
    un abbraccio ely, buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *