Spezzafame alla ricotta e quinoa soffiata

Quello che sembra qualche volta non è. Fate bene attenzione queste graziose palline possono indurre in tentazione, sembrano bon bon dolci ma non lo sono. Voglio fare questa piccola introduzione perché qui, chi se ne è messo due in bocca per poter godere di un ripieno dolce e goloso ne è rimasto deluso. Cerco di stare a dieta e anche se non ferrea, voglio limitarmi nei dolci e nei grassi, ma se la mattina passa liscia perché sono in ufficio e ho mille cose da fare e nulla da mangiare 😋😋😋, quando nel pomeriggio sono a casa, tra le faccende da fare, il pranzo e la cena da preparare ad un certo punto non ci vedo più dalla fame e così due palline mi rimettono in sesto. Il loro gusto è neutrale ne troppo dolci ne amare, nutrienti perchè la ricotta e il caffè riducono la fame, ci regalano un senso di sazietà e ci fanno star bene, i fiocchi d’avena aiutano ad assorbire i grassi e ci aiutano a contrastare il sovrappeso. La quinoa soffiata invece dona croccantezza a tutto l’insieme.

Tutte queste informazioni le ho trovate sulla rivista Ricette PerdiPeso che da quando è uscita acquisto regolarmente e che è per me fonte di ispirazione per le ricette leggere e gustose. Anche questa ricetta proviene dalla rivista, precisamente dal numero di gennaio 2017, anche se come al solito  ho cambiato qualcosina. Paolo, Mattia e la sottoscritta le hanno trovate piacevoli, chi invece ama i dolci come Lucia e Pietro ne è rimasto profondamente deluso 😈😈 ma non sempre si può accontentare tutti in cucina.

Ingredienti per 4 persone

200 gr di ricotta fresca
50 gr di cocco grattugiato
30 gr di fiocchi d’avena passati al mixer
1 cucchiaino 1/2 di stevia
1 cucchiaino 1/2 di caffè solubile sciolto in poca acqua
Quinoa soffiata Molino Rossetto q.b.

Preparazione

In una ciotola stemperate per bene tutti gli ingredienti (tranne la quinoa soffiata che vi servirà per rivestire le palline) se l’impasto risulta troppo duro aggiungete un filo d’acqua, io non ne ho avuto bisogno perchè la mia ricotta era ricca di siero, formate delle palline  e fatele rotolare nella quinoa soffiata. Per fare aderire meglio la quinoa ho inumidito le palline con un po di acqua, una volta preparate, mettetele in frigorifero fino al momento di servire.

Un consiglio: Se le volete cosumare anche il giorno dopo preparatele e solo al momento di servire ricopritele con la quinoa, se rimangono in frigorifero una notte la quinoa assorbe il liquido della ricotta e può risultare morbida invece che croccante.

Oggi è anche il giorno di San Valentino, noi non lo festeggiamo, non c’è un motivo particolare solo è una festa a cui non abbiamo mai dato molta importanza, ma spero che ognuno di voi possa sempre avere accanto a se qualcuno da amare, un compagno o una compagna, degli amici, dei cuccioli e che vi ricambino con tutto l’amore che meritate!

A presto ♡♡♡

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *