Pane di segale ai semi di lino e canapa

Il pane sulla nostra tavola non manca mai. Ultimamente per i tanti impegni l’ho sempre comprato ma complice la riapertura del blog e la voglia di usare  i semi che giacevano in cantina negli scatoloni, l’altra sera mi sono cimentata nel fare questo pane favoloso. La ricetta non è mia ma della bravissima Csaba e come sempre il successo è assicurato. Non mancano ovviamente le mie modifiche agli ingredienti ma devo dire che il gusto non ne ha risentito.

D’inverno mi piace impastare all’imbrunire, quando il buio entra dalle finestre e le luci sono accese… qui poi nella nuova casa, con la cucina che occupa tutto il piano e la stufa accesa mi sento una regina. Il profumo che invade la casa  è meraviglioso e faccio pace con il mondo intero.

Ingredienti per due pagnotte

250 gr di farina di segale
250 gra di farina Petra 1
10 gr di sale
25 gr di semi di lino Molino Rossetto
25 gr di semi di canapa Molino Rossetto
320/340 gr di acqua tiepida(dipende dall’assorbimento della farina)
40 gr di lievito di pasta madre essicato Molino Rossetto

Preparazione

Nell’impastatrice mettete tutti gli ingrendienti, fate attenzione con l’acqua, la farina Petra 1 ne assorbe un pochino di più delle altre quindi dosatevi voi, meglio metterne un pochino meno all’inizio e aggiungerla poi pian piano. 

Impastate con il gancio per circa 5 minuti, l’impasto deve risultare omogeneo e un pochino appiccicoso. Impastate ancora un pochino a mano, su una tavola di legno infarinata e formate una palla che metterete a lievitare in una ciotola infarinata e coperta con un canovaccio pulito per almeno 2 ore. Io di solito lo metto in forno che accendo prima per qualche minuto a 30°. Quando sarà lievitato sgonfiate l’impasto e date la forma alle due pagnotte, fate i tagli a croce sulla superficie, disponetele su una teglia che avrete ricoperto con la carta forno e lasciatele lievitarare ancora fino a quando il forno sarà arrivato in temperatura. 

Nel frattempo accendete il forno a 200° statico, metteteci un pentolino pieno d’acqua per formare l’umidità, quando il forno sarà caldo mettete le pagnotte a cuocere per circa 40 minuti, controllate che siano dorate sia in superficie che sotto e toglietele dal forno. Lasciatele raffreddare completamente su una gratella prima di consumarlo.

Qui vi ho mostrato la versione dolce con la marmellata, ma anche con delle sottili e dolci fettine di pancetta non sarebbe stato male 😏😏😏 che ne dite?

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *